VELLUTATA DI CAROTE VIOLA

Ricette

Quando ho utilizzato per la prima volta le carote viola ero titubante e scettica ma, ho dovuto ricredermi perché sono buonissime!! E’ strano mangiarle a causa del colore così intenso e scuro ma, e’ questione di abitudine.

Dovete sapere che le carote viola sono esattamente come le carote classiche arancioni ma, con ben il 22 % di zuccheri in meno. Hanno enorme potere antiossidante e anti invecchiamento dei tessuti, combattono i radicali liberi e sono ricche di polifenoli che rendono questo ortaggio un ottima prevenzione al cancro.

La carota viola può essere consumata a crudo, nelle insalate propio come le classiche carote arancioni e vi assicuro che il sapore e’ molto simile.  Può essere fatta in forno insieme alle altre verdure ed ottima come vellutata.. insomma gli usi in cucina sono esattamente uguale alle classiche.

Qui vi propongo una vellutata, a cui ho abbinato dei ciuffi di calamaretti gratinati in forno…un successone !!

INGREDIENTI per 6 persone

  • 600 gr circa di carote viola
  • 1 scalogno
  • 3 patate
  • 1 porro
  • sale q.b
  • pepe q.b
  • olio extravergine d’oliva
  • 1 litro di brodo vegetale

IMG_3804

  • Prima di tutto prepariamo le verdure che sono alla base della nostra vellulata, quindi peliamo le carote, sbucciamo le patate e tagliamo il porro a rondelle. Laviamo bene le verdure.

    Tagliate lo scalogno, mettete l’olio extra vergine d’oliva in una pentola e aggiungete lo scalogno a fiamma media.

    IMG_3805

  • Lascia andare per qualche minuto e aggiungete le patate tagliate e fette.
  • Lasciate rosolare per qualche minuto le patate insieme allo scalogno e aggiungete le carote tagliate e rondelle. Versate il brodo vegetale caldo, fino a copertura delle verdure e lasciate cuocere coprendo per 10 minuti circa.
  • Aggiungete il porro tagliato a rondelle

    IMG_3812

  • Aggiungete ancora brodo,  coprire e lasciate cuocere fino a che le verdure non saranno morbide. Circa 30 minuti.  A cottura ultimata spegnete il fuoco, aggiungete il sale e pepe. Prendete il  frullatore ad immersione e frullate tutto fino a rendere tutto liscio e vellutato. Se vedete che la crema risulta essere densa, aggiungete ancora un po di brodo o semplicemente acqua, fio ad ottenere un composto bello vellutato.

IMG_3931

Servite calda o tiepida con una spolverata di prezzemolo tritato e crostini.

CONSIGLI 

Se dopo avere frullato le verdure vi rendete conto che la crema e’ troppo densa, aggiungete brodo vegetale o acqua gradualmente, mescolate e verificate se la consistenza  e’ di vostro gradimento, in caso contrario aggiungere ancora acqua.

Fate questo passaggio gradualmente perché nel caso contrario potrete rischiare di avere come risultato finale un brodo anziché’ una crema vellutata.

Potete abbinare a questa vellutata dei crostini di pane o dei bocconcini sia di carne che pesce, impanati o saltati in padella. O servita da sola e’ comunque ottima.

Potete prepare la vellutata anche la mattina stessa di una cena o pranzo in cui avete ospiti, o anche il giorno prima purché, una volta raffreddata, sia conservata in frigo.

Si conserva per un paio di giorni.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...