Ricette

La domenica in famiglia e’ pasta fresca fatta in casa.

Che sia ripiena oppure semplice, corta o lunga ..basta che sia fresca e fatta in casa.

In effetti cosa c’e’ di più bello di un bel pranzo in famiglia di domenica. La cucina attiva già’ dalla mattina, il profumino di cose buone che invade casa. Il camino accesso e un bel piatto di ravioli freschi….il massimo !!!

Questa e’ una versione diversa. Ho utilizzato una pasta fatta con farina di farro senza aggiungere altre farine e sopratutto senza uova.  In questo modo il gusto del farro viene esaltato ancora di più, conservando il sapore delle cose semplici e genuine.

La base dell’impasto e’ lo stesso utilizzato per gli GNOCCHI DI FARRO 

Sono veramente semplici da preparare e la pasta risulta molto morbida ed elastica, facile da lavorare e maneggiare.

Questi ravioli sorprenderanno i vostri ospiti per semplicità e gusto.

PER LA PASTA

Per la pasta ho utilizzo lo stesso impasto degli GNOCCHI DI FARRO 

(per le dosi considerate le proporzioni 100 gr di farina e 100 gr di acqua per ciascuna persona ) quindi le dosi sotto sono per 3 persone

30716532_359048547947846_8082252144599629824_n

  • 300 gr di farina di farro
  • 300 gr di acqua
  • sale q.b

IMG_2918

PER IL RIPIENO

  •  300 gr gamberetti freschi piccoli rosa
  • 200 gr ricotta fresca
  • sale e pepe q.b

ho utilizzato dei gamberetti freschi già sgusciati , che ho bollito per 1 minuto ed ho frullato con sale, pepe e ricotta fresca

Stendete la pasta sottile con il matterallo . Coppate la pasta con un coppapasta rotondo.

Al centro di ogni cerchio di pasta mettete un cucchiaino di ripieno. Adesso chiudete la pasta a forma di mezza luna. Prendete gli estremi della mezza luna e uniteli dando così la forma di un tortello.

Cuocete i tortelli in abbondante acqua salta bollente. Quando verranno a galla significa che sono pronti. Vi consiglio di assaggiare per capire il grado di cottura.

PER IL CONDIMENTO 

  • Pesto alla genovese
  • crema di aceto balsamico
  • pangrattato

In ciascun piatto versate due cucchiai di pesto alla genovese. Adagiate sopra 5 ravioli.

Versate sopra i ravioli  la crema di aceto balsamico e un cucchiaio di pangrattato che precedentemente avrete passato in una padella antiaderente per 5 minuti circa, rendendolo così croccante.

IMG_2927

IMG_2928

CONSIGLI 

Potete fare dei ravioli quadrati, tondi o semplicemente lasciare la forma della mezza luna senza richiudere. Io adoro questa forma a Tortello ma e’ a gusto personale.

Potete modificare il condimento e condirli come preferite ( burro e salvia, salsa di pomodoro, pesto alle noci)

Potete congelare i ravioli da crudi e utilizzarli successivamente. In questo caso dovrete cuocerli ancora congelati.

Ricette

GNOCCHI Di FARRO..semplici e leggeri perche’ senza uova e fatti di sola farina e acqua.

Non usando le uova, l’impasto  risulta più’ leggero ma anche gustoso perche’ viene fuori tutto il sapore del farro.

La cosa pazzesca e’ che si preparano in 10 minuti e potete veramente preparali all’ultimo minuto….e’ una di quelle ricette che io definisco “Salva Cena”.

Vi dico solo che in famiglia ne vanno matti e sono super richiesti.

cropped-img_2687
INGREDIENTI  ( per le dosi considerate le proporzioni 100 gr di farina e 100 gr di acqua per ciascuna persona ) :

  • 300 gr di farina di farro
  • 300 gr di acqua
  • sale q.b

Portare a bollore l’acqua con il sale. Spegnete il fuoco e aggiungete velocemente  la farina.

Amalgamate subito fino a formare una palla. Adesso rovesciate l’impasto su un piano di lavoro leggermente infarinato fino a formare un panetto liscio. Lasciate riposare per 10 minuti.

Trascorso il tempo prendete un pezzetto di pasta e formate dei cilindri lunghi ( come fossero dei cordini ) del diametro giusto per i vostri gnocchi.
Con un coltellino tagliate ciascuno dei vostri cordini di pasta in pezzetti di uguale grandezza. Gli gnocchi sono pronti.

Se volete potete schiacciare leggermente con il pollice e fare le classiche righe degli gnocchi con la forchetta. A questo punto portate a bollore dell’acqua salate e cuocete gli gnocchi, quando verranno a galla significa che sono cotti ma vi consiglio di assaggiarne uno per capire l’esatto punto di cottura che preferite. Come condimento io ho preparato un sugo leggero con dei pomodorini pachino fresco e dell’Erba cipollina fresca, ma voi potete condire gli gnocchi come preferite.

IMG_2747

Ricette

Ognuno di noi ha un piatto che ama particolarmente.

Che ama sia cucinare e proporre ai propri ospiti che mangiare. Per me quel piatto e’ la rana pescatrice. E questo e uno dei tanti modi per prepararla…in crosta di pistacchi e cotta al forno.

Diciamo subito che il nome del piatto contribuisce notevolmente nello stupire i vostri ospiti ma, la realta’ e’ che ci troviamo di fronte ad una ricetta semplice e dai sapori autentici in grado di darvi molta soddisfazione.

Potete preparare i tranci di pesce in anticipo, impanando nelle ore che precedono il pranzo e poi cuocere in forno mentre gli ospiti sono già al tavolo…cosi’ eviterete l’ ansia da preparazione e la vostra cucina rimarrà’ in ordine.

Vediamo sotto cosa vi occorre per preparare questo piatto

INGREDIENTI PER 6 PERSONE:

  • 6 Tranci di Rana Pescatrice
  • 250 gr di granella di pistacchi
  • 100 gr di pangrattato
  • olio extravergine d’oliva q.b
  • mezzo bicchiere di latte

Mettete il latte in una ciotola, e in una altra mescolate i pistacchi in granella e il pangrattato.

 


Prendete la rana pescatrice e bagnatela da entrambe le parti con il latte, immergendola nella ciotola. Adesso passatela nel mix di granella di pistacchi e pangrattato da entrambe le parti. Adagiate i pezzi di rana pescatrice su una placca da forno rivestita da carta da forno e leggermente unta con dell’olio extravergine d’oliva.

Accendete il forno a 200 gradi in modalita’ statica e infornate a forno caldo per circa 10/15 minuti circa. Gli ultimi 5 minuti di cottura mettete il forno in modalità’ grill ventilato e aumentate la temperatura a 250 gradi.

La granella di pistacchi sotto dovra’ dorare.

Servite il pesce ben caldo, accompagnandolo da un insalate fresche o verdure cotte.

IMG_3885

Ricette

Quando ho utilizzato per la prima volta le carote viola ero titubante e scettica ma, ho dovuto ricredermi perché sono buonissime!! E’ strano mangiarle a causa del colore così intenso e scuro ma, e’ questione di abitudine.

Dovete sapere che le carote viola sono esattamente come le carote classiche arancioni ma, con ben il 22 % di zuccheri in meno. Hanno enorme potere antiossidante e anti invecchiamento dei tessuti, combattono i radicali liberi e sono ricche di polifenoli che rendono questo ortaggio un ottima prevenzione al cancro.

La carota viola può essere consumata a crudo, nelle insalate propio come le classiche carote arancioni e vi assicuro che il sapore e’ molto simile.  Può essere fatta in forno insieme alle altre verdure ed ottima come vellutata.. insomma gli usi in cucina sono esattamente uguale alle classiche.

Qui vi propongo una vellutata, a cui ho abbinato dei ciuffi di calamaretti gratinati in forno…un successone !!

INGREDIENTI per 6 persone

  • 600 gr circa di carote viola
  • 1 scalogno
  • 3 patate
  • 1 porro
  • sale q.b
  • pepe q.b
  • olio extravergine d’oliva
  • 1 litro di brodo vegetale

IMG_3804

  • Prima di tutto prepariamo le verdure che sono alla base della nostra vellulata, quindi peliamo le carote, sbucciamo le patate e tagliamo il porro a rondelle. Laviamo bene le verdure.

    Tagliate lo scalogno, mettete l’olio extra vergine d’oliva in una pentola e aggiungete lo scalogno a fiamma media.

    IMG_3805

  • Lascia andare per qualche minuto e aggiungete le patate tagliate e fette.
  • Lasciate rosolare per qualche minuto le patate insieme allo scalogno e aggiungete le carote tagliate e rondelle. Versate il brodo vegetale caldo, fino a copertura delle verdure e lasciate cuocere coprendo per 10 minuti circa.
  • Aggiungete il porro tagliato a rondelle

    IMG_3812

  • Aggiungete ancora brodo,  coprire e lasciate cuocere fino a che le verdure non saranno morbide. Circa 30 minuti.  A cottura ultimata spegnete il fuoco, aggiungete il sale e pepe. Prendete il  frullatore ad immersione e frullate tutto fino a rendere tutto liscio e vellutato. Se vedete che la crema risulta essere densa, aggiungete ancora un po di brodo o semplicemente acqua, fio ad ottenere un composto bello vellutato.

IMG_3931

Servite calda o tiepida con una spolverata di prezzemolo tritato e crostini.

CONSIGLI 

Se dopo avere frullato le verdure vi rendete conto che la crema e’ troppo densa, aggiungete brodo vegetale o acqua gradualmente, mescolate e verificate se la consistenza  e’ di vostro gradimento, in caso contrario aggiungere ancora acqua.

Fate questo passaggio gradualmente perché nel caso contrario potrete rischiare di avere come risultato finale un brodo anziché’ una crema vellutata.

Potete abbinare a questa vellutata dei crostini di pane o dei bocconcini sia di carne che pesce, impanati o saltati in padella. O servita da sola e’ comunque ottima.

Potete prepare la vellutata anche la mattina stessa di una cena o pranzo in cui avete ospiti, o anche il giorno prima purché, una volta raffreddata, sia conservata in frigo.

Si conserva per un paio di giorni.

Ricette

PASTA AI BROCCOLETTI E ALICI

Diciamo la verita’,  i broccoletti  non sono certo  la verdura più’ amata..almeno nella mia famiglia. Hanno un aspetto buffo e il  loro odore in cottura non e’ proprio gradevole  ma, come accade spesso i “brutti anatroccoli”  nascondono dentro un bellissimo cigno. E così e’ stato …almeno per i miei broccoletti!!! Cotti e abbinati ad ingredienti giusti ..hanno dato il meglio di se. E’ questo condimento per la pasta  ne e’ un esempio!! Provate per credere.

INGREDIENTI per circa 3/4 persone

  • 6/7 broccoletti verdi piccoli già separati oppure prendete un mazzo di broccoli e tagliate quelli necessari
  • 3 filetti di alici sott’olio
  • sale q.b
  • parmigiano reggiano grattugiato
  • spicchio d’aglio
  • pasta 300 gr circa ( fusilli, penne, farfalle scegliete il formato che preferite)

IMG_3477

PREPARAZIONE

Mettete sul fuoco una casseruola con abbondante acqua e portare a bollore vivace. Quando l’acqua bolle,aggiungete i broccoletti, precedentemente lavati e tamponati.

IMG_3478

Attendete un paio di minuti e nella stessa casseruola aggiungete la pasta . Regolate di sale.

Passati 5 minuti , con un mestolo forato, togliete i broccoletti e versateli direttamente in una padella antiaderente, nella quale avrete messo un goccio d’olio e uno spicchio d’aglio.

Lasciate cuocere per un paio di minuti e quando la verdura sarà ammorbidita, schiacciatela con una forchetta.

Bagnate le verdure per mantenerle morbide e aggiungete i filetti di alici e lasciate amalgamare bene.

Togliete l’aglio.

Scolate la pasta tenendo da parte dell’acqua di cottura e saltate la pasta nella padella stessa.

Aggiungete del parmigiano reggiano grattugiato e mescolate bene, aggiungendo se serve un po di acqua di cottura.

IMG_3486

Servite subito ben caldo.

Ricette

Questa ricetta e’ nata per caso…ma come molte ricette nate in questo modo, e’ stato un successone. Volevo preparare un piatto unico, leggero ma sfizioso, preferibilmente senza uova. Quindi aperto il frigo ho dato un occhiata agli ingredienti che avevo a disposizione e….magia !! E’ arriva l’ispirazione!!

Il risultato e’ stato sorprendente, sopra ogni aspettativa..tanto che e’ stato spolverato non solo da mio marito ma persino da mio figlio !!! avete capito bene…Filippo ha mangiato questo tortino di verdura! quindi la magia e’ avvenuta veramente. Le mamme che mi seguono possono capirmi. Un bambino di 7 anni e le verdure sono due mondi opposti!!!

E’ un piatto molto buono e saporito grazie anche alla presenza dei porri e della pasta sfoglia che ho utilizzato nella versione integrale. E’ un idea carina da fare come aperitivo, o come secondo piatto sfizioso. Anche come contorno, magari abbinato ad una frittata e’ un ottima soluzione.

La ricetta prevede la cottura in forno della zucca, vi consiglio di leggere il procedimento nel link ZUCCA IN FORNO

INGREDIENTI:

  • zucca
  • 1 porro
  • 100 gr di ricotta
  • pasta sfoglia integrale @buitoniitalia
  • rosmarino
  • timo
  • salvia
  • pepe rosa e nero in granelli
  • pangrattato
  • sale e pepe q.b
  • olio extravergine d’oliva

 

PROCEDIMENTO 

Tagliate la zucca a mezze lune e procedete come nella ricetta  ZUCCA IN FORNO.

IMG_1736

Togliete dal forno la zucca, lasciatela raffreddare ed eliminate la buccia.

Mettete la zucca in un recipiente.

IMG_1724

In un tegame mettete un goccio di olio extravergine e fate cuocere i porri tagliate a rondelle. Lasciate cuocere per 7/8 minuti, regolando di sale e aggiungendo, se serve, un goccio di acqua, per mantenere i porri morbidi. A cottura ultimante, spegnete il fuoco e versate i porri nel recipiente insieme alla zucca. Lasciate raffreddare una decina di minuti e poi

Aggiungete la ricotta, sale, pepe e amalgamate tutto.

IMG_1728

Stendi la pasta in una teglia, taglia l’eccesso per creare delle strisce “effetto crostata” .

Versa l’impasto nella teglia. Fai le decorazioni con la pasta in eccesso.

 

Cuoci in forno per 20 minuti a 180 gradi, in forno già’ caldo.  Servite la torta salata tiepida.

IMG_1755

 

CONSIGLI 

La torta salata porri e zucca si conserva per un paio di giorni massimo.

Nel caso di temperature esterne alte, conservate in frigo.

E’ buona anche a temperatura ambiente, ma se preferite riscaldarla vi consiglio di scaldare solo la parte che siete sicuri di consumare.

Conservare in un contenitore ermetico in frigo o all’esterno, se il clima lo consente.

 

Ricette

Premetto che adoro anzi amo la zucca. Se solo potessi, coltiverei una piantagione di zucca in giardino!! E’ una di quelle verdure che in cucina ti da un sacco di soddisfazione… mille usi e mille sapori. Dalle vellutate, ai ravioli, al sufflee, alle torte salate, ai biscotti, al semplice contorno. Per fortuna non sono l’unica in famiglia ad amarla e soprattutto nei mesi invernali le vellutate di zucca sono un must.

Oggi vi pubblico il procedimento base per cuocere la zucca. E’ la base per i ravioli o per una torta salata ( provate la ricetta della TORTA SALATA ZUCCA E PORRI ) . E’ veramente semplice e veloce da fare ma e’ essenziale conoscerlo per avere un buonissimo ripieno!!!

INGREDIENTI 

  • meta’ zucca
  • rametti di rosmarino
  • sale grosso q.b
  • sale fino q.b
  • pepe nero in granelli
  • pepe rosa in granelli
  • salvia
  • timo
  • olio extravergine
  • pangrattato q.b

PROCEDIMENTO 

Tagliate la zucca a mezze lune mantenendo la buccia.

Mettete la zucca su una teglia foderata di carta forno. Sopra mettete sale grosso, pepe nero e pepe rosa in granelli , olio extravergine di oliva, rametti di rosmarino, salvia , pangrattato e timo. Lasciate riposare la zucca per 10/15  minuti prima di cuocere.  Nel frattempo accendete il forno a 200 gradi, a forno caldo inserisci la teglia e cuocete la zucca per 20 minuti circa.

Se utilizzate la zucca come contorno potete servirla, ancora calda, senza tagliarla o togliere la buccia.

Se invece volete utilizzare la zucca per fare una torta salata ( vedi ricetta TORTA SALATA ZUCCA E PORRI ) , dovrete togliere la buccia e tagliarla a pezzetti. Uguale per il ripieno dei ravioli.

Se volete fare una vellutata o una crema calda non dovrete fare questo passaggio, ovvero non dovrete cuocere la zucca in forno.

IMG_1736

Provate a fare la ricetta e lasciate i vostri commenti

 

Pasta sfoglia ripiena di spinaci, mozzarella e prosciutto cotto

Ricette

Ci sono dei giorni in cui fino a 10 minuti prima del pranzo non hai idee di che cosa mettere in tavola, poi apri il frigo e un rotolo di pasta sfoglia Buitoni può salvarti !!

Questo e’ uno di quei piatti che io chiamo “salva cena” perché in 10 minuti porti in tavola un piatto gustoso, semplice e buonissimo. Basta un rotolo di pasta sfoglia e un po’ di fantasia. Questa ricetta e un perfetto jolly da tirar fuori nei momenti giusti… come quando ospiti inattesi si presentano a casa, rincasiamo tardi dal lavoro o semplicemente abbiamo voglia di un aperitivo sfizioso…provare per credere!!

Come sempre vi auguro Buon Appetit e aspetto i vostri commenti e suggerimenti

INGREDIENTI 

  • 400 gr di spinacini freschi
  • 2 mozzarelle
  • 2 fette grandi di prosciutto cotto
  • parmigiano reggiano grattugiato q.b
  • sale q.b
  • 20 gr di burro
  • un tuorlo
  • semi di chia

PREPARAZIONE 

Prima di tutto cuocete gli spinaci. Prendete una padella antiaderente, mettete all’interno la noce di burro e non appena inizia a sciogliersi buttate gli spinaci precedentemente lavati e tamponati. Lasciate cuocere per circa 6/7 minuti regolando di sale. Appena si ammorbidiscono aggiungete due cucchiai di parmigiano reggiano e spegnete il fuoco. Amalgamate bene.  A questo punto mettete gli spinaci a colare l’acqua in un colino a maglie strette, schiacciando con un mestolo in modo da far uscire bene tutto il liquido.

 

Nel frattempo prendete un rotolo di sfoglia rotonda e stendetela, lasciandola sulla propria carta da forno, in una teglia.  Al centro mettete gli spinaci e sopra una delle due mozzarelle tagliate a fette.

Proseguite aggiungendo sopra il prosciutto cotto e la seconda mozzarella tagliate a fette

Adesso prendete un lembo della pasta sfoglia e coprite il ripieno, come nella foto

Intagliate con un coltello delle strisce sull’altro lato della pasta sfoglia rimasta stesa

Prendete  una striscia per volta e arrotolatela su se stessa, adagiandola sulla pasta che copre il ripieno. Proseguite in questo modo con tutte le strisce di pasta. L’effetto e’ molto bello.

L’effetto finale sara’ molto bello e renderà’ il vostro piatto più’ invitante.

IMG_3361

Prendete un tuorlo e mettetelo in un recipiente aggiungendo un cucchiaio di acqua. Sbattete tuorlo e l’acqua con una forchetta. Prendete un pennello e spennellate il rotolo di pasta sfoglia con il composto, con delicatezza facendo attenzione a non schiacciare o rompere le decorazioni.

Cospargete la superficie con i semi di chia

IMG_3374.jpg

Accendete il forno a 180 gradi e infornate il rotolo farcito per circa 20 minuti facendo attenzione che la superficie non diventi troppo scura, nel caso o abbassate il livello della teglia nel forno o abbassate la temperatura.

Servite tiepido

CONSIGLI 

Potete sostituire i semi di chia con i semi di lino.

Il rotolo di pasta sfoglia ripieno e buono anche freddo. Si conserva massimo per un giorno, ben coperto con della pellicola o contenitore ermetico.

Potete sostituire il prosciutto cotto con del prosciutto crudo, in questo caso  il sapore sarà’ un po’ più deciso.

Ricette

Avete presente quei biscotti che si sciolgono in bocca, sprigionando tutto il loro ripieno e sapore?? ecco questi sono i cuor di mela..morbidissima pasta frolla che racchiude un gustoso ripieno di mele.

E’ quel tipo di biscotto che ti viene voglia di mangiare a colazione o a merenda con un caffè’ o un tea e perche’ no ? anche dopo cena davanti ad un film come piccolo peccato di gola.

Premetto che amo tutti i dolci fatti con le mele e quando ho deciso di fare questi biscotti ero abbastanza sicura che sarebbero venuti buoni ma, non immaginavo così buoni e sopratutto così morbidi. La loro preparazione e’ veramente semplice e si compone di pochi ingredienti e di pochi passaggi.  In famiglia sono tutti impazziti per questi biscotti e li hanno spolverizzati. Filippo li ha voluti portare persino a scuola per merenda !!

Oltretutto si conservano molto bene per diversi giorni.

Provate a farli e lasciate i vostri  commenti…e naturalmente Buon Appetit.

INGREDIENTI PER CIRCA 20 BISCOTTI 

PER LA FROLLA : 

✔️250 gr farina 00

✔️90 gr olio di semi

✔️90 gr di zucchero

✔️1 uovo

✔️1 cucchiaino di lievito

PER IL RIPIENO

✔️2 mele

✔️un cucchiaino di cannella

✔️20 gr di burro

✔️1 cucchiaino di miele

IMG_3445

Mettete su di un piano di lavoro la farina a fontana ovvero al centro fate un buco e mettete lo zucchero, il lievito e l’uovo , amalgamate leggermente con la punta delle dita e poi aggiungete l’olio. Lavorate bene fino a formare un panetto morbido e liscio. Non spaventatevi se dopo che avrete versato l’olio, impasto risulterà’ un po’ umido, basterà sporcare con farina sia il piano di lavoro che le mani e riuscirete a lavorare il panetto fino a renderlo liscio e compatto. A questo punto avvolgetelo  nella pellicola trasparente e mettete in frigo 30 minuti

RICETTA RIPIENO

Mentre il panetto di pasta riposa in frigo, voi potrete preparare il ripieno.

Tagliate le mele a pezzetti e  mettetele insieme al burro, alla cannella al miele in un pentolino e cuocete a fiamma bassa fino a che le mele saranno morbide ( non dovranno essere sfatte o diventare una pure’). Quando saranno morbide, spegnete il fuoco e versate il composto in un recipiente. Schiacciate con la forchetta le mele.

Adesso riprendete la frolla dal frigo. Tagliatene un pezzo, ammorbiditelo leggermente con il calore delle mani e stendete con un matterello ( circa 3 mm di spessore ) ricavando dei dischi con un coppa pasta rotondo. Potete utilizzare anche un bicchiere di diametro non troppo grande. Su un disco mettete un po’ di ripieno di mele e poi adagiate sopra l’altro disco di pasta, a copertura come fossero dei ravioli. Continuate così fino a termine della frolla.

Mettete i biscotti su una placca da forno rivestita di carta da forno e infornate a 180 gradi per 15 minuti in forno già’ caldo.

Dovranno dorare in superficie. Lasciate raffreddare prima di servire.

 

 

CONSIGLI 

Quando avrete coppato la forma dei biscotti, vi consiglio di adagiarli direttamente su la teglia da forno rivestita di carta da forno, e farcirli direttamente, senza spostarli. In questo modo, quando tutti i biscotti saranno pronti,  dovrete solo mettere la teglia in forno per la cottura senza dovere spostare i biscotti farciti con il rischio di rottura della frolla.

Non preoccupatevi se quando adagiate la pasta a copertura del biscotto, si crepa per colpa del ripieno al suo interno. E’ un effetto molto bello e anche naturale e non crea problemi alla buona riuscita dei biscotti.

Cuocete i biscotti in forno statico, quando il colore in superficie diventa di un bel dorato dorato significa che sono pronti, quindi fate attenzione e togliete prima che si scuriscano troppo.

Lasciate raffreddare prima di consumare.

I biscotti cuor di mela  si conservano per diversi giorni dentro un barattolo con chiusura ermetica, lasciando intatta la loro friabilita’ e morbidezza.

Ricette

TROVATE ANCHE LA VIDEO RICETTA CLICCANDO QUI POLPETTE DI NASELLO – video ricetta

Questo e’ uno di quei piatti inventati per far mangiare il pesce a mio figlio Filippo, (credo che le mamme che mi seguono sanno di cosa sto parlando..) ma in realta’ sono venute così buone anzi buonissime da essere spolverate da grandi e piccini.
Oltre ad essere molto veloci nella preparazione sono anche versateli e possono essere servite in differenti modi e accompagnate da salse, pure’ di patate o insalatine fresche.
Io amo particolarmente servire le polpette in formato piccolo..delle mini polpettine come aperitivo, e’ un ottimo finger food sia in stagione invernale che estiva ma, sono ottime anche servite come antipasto o secondo piatto…insomma ce ne per tutti i gusti. Inoltre potete cuocere le polpette in forno, adagiandole su una teglia rivestita di carta da forno leggermente unta con olio extravergine d’oliva a 180/ 190 gradi per circa 35 minuti girandole ogni tanto. Nella ricetta che trovate qui sotto in realta’ ho fritto le polpette, ogni tanto uno strappo alle regole si può anche fare !!

INGREDIENTI PER CIRCA 20 POLPETTE
– 300 gr di Filetti di Nasello ( surgelati )
– 1 uovo
– 3 patate
– prezzemolo fesco q.b
– pangrattato q.b
– sale q.b

IMG_2756
Ingredienti

1- mettete i filetti di nasello ancora surgelati  in abbondante acqua salata bollente e cuocete per circa 6 minuti

2 – scolate i filetti di nasello e lasciate raffreddare in un recipiente

3 – cuocete le patate ancora con la buccia in abbondante acqua salata per circa 20 minuti ( potete utilizzare anche l’acqua in cui avete cotto il pesce ). Le patate dovranno risultare morbide

4 – scolate le patate e passatele sotto l’acqua fredda per fermare la cottura,  sbucciatele e lasciatele  raffreddare in un recipiente.

5 – A questo punto in un recipiente mettete le patate e i filetti di nasello schiacciate con una forchetta e aggiungete l’uovo e il sale


6 – aggiungete il prezzemolo tritato
7 – aggiungete il pangrattato


8 – formate le polpette con le mani , adagiatele su di un piatto, coprite con la pellicola trasparente e mettete in frigo almeno 30 minuti.
9 – prendete le polpette dal frigo e friggete in abbondante olio di semi ben caldo o cuocete in forno  adagiandole su una teglia rivestita di carta da forno leggermente unta con olio extravergine d’oliva a 180/ 190 gradi per circa 35 minuti girandole ogni tanto. Servite tiepide.

CONSIGLI : 
Potete preparare l’impasto delle polpette anche il giorno prima e cuocerle poco prima di servirle

Sono ottime anche il giorno dopo magari aggiunte ad un insalata fresca.

Ho presentato le mie polpette su una spennellata di panna fresca da cucina e una crema di aceto balsamico accompagnando il tutto con una insalata verde fresca.                               L’ accoppiamento polpette di pesce/aceto balsamico e’ fenomenale !!!

IMG_2791